Studio sul DNA di Adam Lanza, il carnefice del Connecticut

28 dicembre 2012 16:460 commentiDi:

Adam Lanza aveva solo 20 anni. Un ragazzo introverso e, per certi versi, difficile. Ma nessuno si sarebbe mai aspettato che un giorno potesse armarsi fino ai denti, entrare in una scuola elementare e fare una vera e propria carneficina.

Adam Lanza: chi è l’autore della strage del Connecticut

La strage della scuola del Connecticut ha scosso il mondo intero e ha riaperto delle vecchie ferite nel cuore degli americani. Si cercano da anni soluzioni per arginare il problema e, l’ultima, è stata quella proposta da H. Wayne Carver, il medico legale che ha eseguito l’autopsia sui corpi delle vittime: studiare il DNA dell’assassino alla ricerca di difetti o anomalie che possano dare una spiegazione all’insorgere di questo tipo di comportamenti.


La lunga scia di sangue degli Stati Uniti

Il medico ha chiesto l’aiuto dei genetisti dell’Università del Connecticut che si sono resi disponibili – lo studio non è ancora iniziato – anche se, fa sapere Arthur Beaudet, docente e capo del dipartimento di genetica al Baylor College of Medicine di Houston, per quanto questa tipologia di studi possa essere utile per trovare mutazioni e anormalità generiche correlate a malattie mentali o comportamenti aggressivi, non possono essere comunque considerate come la causa del massacro.

Strage nella scuola del Connecticut: la ricostruzione degli eventi

In effetti lo studio potrebbe portare a delle gravi conseguenze: isolare queste mutazioni e attribuire loro la capacità di scatenare malattie mentali, potrebbe portare alla discriminazione di coloro che, pur non essendo degli efferati assassini, posseggono tali caratteristiche.






Tags:

Lascia una risposta