TASI F24, dai codici tributo alle istruzioni di pagamento

15 ottobre 2014 11:570 commenti

La TASI va pagata domani in autoliquidazione dal cittadino che nel compilare l’F24 per il pagamento deve inserire il codice riferito al proprio comune, il codice tributo corrispondente all’immobile e definire che si tratta di un acconto. Le istruzioni.

Si deve pagare per forza la TASI 2014? Questa è sicuramente la domanda che ossessiona maggiormente i contribuenti. In proposito abbiamo già indicato per quali immobili e fabbricati questa imposta non deve essere pagata.

> Calcolo e aliquote TASI 2014 per fabbricati e terreni agricoli

Occupiamoci quindi di capire come si compila l’F24 che è lo strumento di pagamento della TASI 2014. Il modello in questione può essere pagato sia allo sportello bancario o postale, oppure tramite l’home banking per chi lo avesse.

Per prima cosa nell’F24 deve essere indicato il tipo d’immobile per il quale si sta effettuando il pagamento inserendo uno dei seguenti codici tributo:


1. prima casa 3958
2. altri immobili 3961
3. fabbricati rurali ad uso strumentale 3959
4. aree fabbricabili 3960
5. ravvedimento 3962
6. sanzioni 3963

Nella sezione IMU e altri tributi locali deve essere inserito il codice del proprio comune che, qualora non fosse a conoscenza del cittadino, è reperibile sul sito dell’Erario. A questo punto dovete barrare Acc che sta per acconto e indicare il numero degli immobili per cui si effettua il pagamento. Se invece state pagando un ravvedimento scegliete l’opzione Ravv.

Attenzione alla casella Immob. Variati, deve essere barrata soltanto nel caso in cui nel 2015 siano state apportate delle variazioni all’immobile. Infine dove indicare l’importo a debito da versare in base al calcolo che avete fatto, magari aiutati da un software online, come vi avevamo già indicato nell’articolo che segue.

> TASI 2014, come si calcola l’importo senza fare errori

Ultima nota: non fa differenza l’uso dell’F24 ordinario o di quello semplificato.






Tags:

Lascia una risposta