Tempeste solari aliene

23 maggio 2012 10:300 commenti

Se solo fino a pochi giorni fa si parlava del pericolo di una tempesta solare gigante che avrebbe avuto spiacevoli ripercussioni sulla Terra, la scoperta che arriva ora appare del tutto inaspettata. Sono state invece osservate per la prima volta le tempeste solari aliene: si tratta di grandiose esplosioni di energia che avvengono su stelle lontanissime rispetto alla Terra.

Le esplosioni sono state osservate (tramite il satellite Kepler della Nasa) e identificate dal gruppo di ricerca coordinato da Hiroyuki Maehara, dell’Università di Kyoto. I ricercatori sono riusciti ad osservare 365 tempeste di energia su 148 stelle e il risultato è stato sorprendente: le esplosioni osservate risultano ben più potenti rispetto a quelle prodotte dal nostro Sole.


Sembra infatti che tutte le esplosioni osservate siano molto più potenti rispetto alle esplosioni che si sono registrate sul sole nel corso degli ultimi 2000 anni. Le esplosioni osservate hanno avuto una durata molto elevata pari anche a 12 ore e si sono verificate su stelle che si trovano alla metà del corso di vita.

RIENTRATO ALLARME PER TEMPESTA SOLARE GIGANTE

I ricercatori hanno sempre pensato che le tempeste magnetiche più violente fossero causate dalle interazioni magnetiche delle stelle con i cosiddetti ”Giove caldi”, pianeti con una massa simile a quella di Giove vicino alle stelle. In realtà, le esplosioni osservate hanno reso possibile un radicale cambio di ipotesi. Sembra invece che ad accomunare tutte le stelle sulle quali sono state registrate le gigantesche esplosioni sia stata la presenza di enormi macchie sulla loro superficie.






Tags:

Lascia una risposta