Tempeste solari previste nel weekend

16 giugno 2012 18:000 commenti

Sono attese per questo weekend ben due tempeste solari generate dalla macchia solare AR1504. In realtà le tempeste di particelle colpiranno il nostro pianeta di striscio non causando grossi problemi. Previsti possibili problemi alle trasmissioni satellitari, ma in compenso ci saranno delle aurore polari semplicemente spettacolari.

Il primo brillamento è stato registrato lo scorso 13 giugno da una serie di satelliti per lo studio dell’attività solare ed è stato osservato per circa tre ore. Il flusso di particelle generato dal brillamento e diretto verso la Terra si muove a circa 600 chilometri al secondo: è proprio la velocità considerata bassa che dovrebbe non causare problemi alla nostra atmosfera. Il secondo brillamento è stato identificato sempre nella stessa macchia solare AR1504 e registrato a poche ore di distanza dal primo, il 14 giugno. In questo caso la velocità della particelle n movimento è apparsa nettamente più rapida fino a 1.500 chilometri al secondo. Le particelle potrebbero colpire la Terra e anche il satellite Spitzer della Nasa.


TEMPESTA SOLARE IN ARRIVO


Gli scienziati prevedono alcuni disturbi alle comunicazioni e la presenza di aurore polari. Le due ondate di particelle sono arriveranno contemporaneamente sulla Terra in questo weekend, tra sabato e domenica. Già qualche settimana fa si parlava dell’arrivo di una tempesta solare gigante in arrivo causata dal cosiddetto “mostro”, la macchia solare gigante identificata con la sigla AR 1476. La Nasa aveva previsto possibili danni estesi a tutto il pianeta, ma si è trattato di eccessivo allarmismo e si sono registrato solo disturbi alle comunicazioni satellitari e interruzioni delle trasmissioni radio ai Poli. La macchia ha cominciato a sgonfiarsi e l’emergenza è rientrata.






Tags:

Lascia una risposta