Torino domani tutte le scuole chiuse attesa la piena del Po

6 novembre 2011 08:450 commenti

E mentre a Genova lo stato di allerta non rientra, anche Torino è una città minacciata dal livello del fiume Po che è salito di 4 metri. Fassino, il sindaco del capoluogo piemontese,  per domani ha disposto la chiusura di tutte le scuole. Ma apprensione anche per le città di  Alessandria, Cuneo e Vercelli.

Secondo il servizio meteo le previsioni non promettono nulla di buono, la pioggia, infatti insisterà sulle regioni del Nord anche per le prossime 24 ore.

Genova, per il terzo giorno consecutivo si è svegliata sotto le forti precipitazioni. Le strade sono ancora deserte, dove resta il divieto di circolazione delle auto. In via Fereggiano, la zona del tragico bilancio dell’alluvione, dove hanno perso la vita sei persone, si spala incessantemente il fango.

Stato di allerta 3 in Piemonte, dove nel torinese i corsi d’acqua sono in crescita fino ad una situazione di moderata criticità, mentre i livelli del Po sono in crescita verso valori di attenzione.


Gli amministratori locali, dopo ciò che è accaduto a Genova dove è stata altamente criticata la gestione dell’emergenza da parte del Comune, sottolineano l’importanza della comunicazione preventiva del rischio.

“La Protezione Civile siamo anche tutti noi, cittadini del Piemonte, ed è per questo che rinnovo l’invito per la serata e per tutta la giornata di domani a non circolare se non strettamente necessario. Per quanto riguarda gli interventi dei nostri uomini e delle nostre donne in queste ore, posso dire che si sono svolti in varie zone della regione e con particolare efficacia sul Bormida, nell’alessandrino, dove una situazione di emergenza è stata ottimamente gestita. A tutti i volontari va il mio ringraziamento e quello di tutti i piemontesi”.

Ha annunciato il governatore del Piemonte Roberto Cota.

Articolo correlato: Genova oggi piange i suoi morti

Ultimo aggiornamento 06 novembre 2011 ore 09,44






Tags:

Lascia una risposta