Transito di Venere sul Sole

5 giugno 2012 09:250 commenti

Cresce l’attesa per domani, quando si verificherà il rarissimo transito del pianeta Venere sul Sole. Lo straordinario evento astronomico coinvolgerà il pianeta Venere che apparirà come una sorta di neo in movimento sul Sole, completando il ciclo in sei ore e 40 minuti, ma in Italia il fenomeno sarà osservabile soprattutto da Trieste, la più esposta a Est, alle 5.17, alba del 6 giugno per concludersi alle 6.34.

Inoltre gli italiani potranno osservare il fenomeno solo nella sua fase finale dato che Venere avrà quasi del tutto completato il suo percorso. Spettacolo da non perdere però perché il prossimo transito del genere si verificherà solo nel 2117. Oltre alla bellezza dell’evento astronomico, il transito di Venere è importante anche per poter analizzare il pianeta e trasferire la stessa metodologia per cogliere la presenza di pianeti simili alla Terra.


LUNA RIFLESSA SUL SOLE

Uno dei modi più affidabili per poter scoprire nuovi corpi celesti è proprio quello di osservare l’attenuazione della luce quando un pianeta transita davanti al Sole: sebbene gli scienziati conoscano con esattezza la composizione di Venere, il transito di domani sarà l’occasione per verificare l’esattezza dei dati conosciuti.

Il telescopio spaziale della Nasa, Hubble fungerà da specchio per osservare l’atmosfera venusiana e gli scienziati potranno affinare la tecnica di studio. Hubble rimarrà focalizzato su una particolare porzione della Luna per sette ore, l’intera durata dell’evento, e per domani saranno pronti anche gli osservatori dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) di Trieste, Bologna, Padova, Palermo e Catania. Inoltre gli astronomi europei del progetto Gloria trasmetteranno le fasi dell’evento in diretta da tre diverse postazioni, Australia, Giappone e Norvegia.






Tags:

Lascia una risposta