Turkish Airlines cerca leadership mondiale

10 gennaio 2013 12:550 commenti

Turkish Airlines cerca il primato nei cieli. L’obiettivo è diventare la compagnia aerea numero uno al mondo, un obiettivo che può essere raggiunto in virtù della posizione strategica di Instanbul.

Se dovesse riuscirci, Turkish Airlines diventerebbe la chiave di volta per l’ingresso di Ankara nell’Unione europea.

Così, l’amministratore delegato Temel Kotil, spiega la strategia della compagnia: “Istanbul è un hub naturale. Lo era storicamente quando si poneva come ponte tra Occidente e Oriente, lo è ancora di più oggi come crocevia aereo. La nostra posizione ci consente di avere costi unitari più bassi dei nostri competitor anche per voli brevi. E non dimentichiamo che il 66% del traffico aereo mondiale transita entro le tre ore di volo dal nostro hub”.


Il problema è che Turkish Airlines deve sopperire alla crisi del settore.

Come? Mantenendo basse le tariffe. Turkish Airlines ha dalla sua il fatto di essere una delle 10 migliori compagnie europee. Ma non le basta.

L’obiettivo è essere la prima in Europa, obiettivo perseguito già dal 2003 con la privatizzazione dell’azienda.

Nel 2013 la compagnia inaugurerà nuove tratte, tra le quali l’Africa. Mogadiscio e il Rwanda saranno le principali destinazioni dei nuovi voli. Anche l’Italia godrà di una maggiore presenza della Turkish Airlines.

 






Tags:

Lascia una risposta