Tutti i problemi delle Università

31 gennaio 2013 18:440 commenti

Ci sono ben 50.000 immatricolazioni universitarie in meno rispetto a 10 anni fa. Numeri da capogiro (in negativo) che suscitano non poche preoccupazioni.

Ma i problemi delle università italiane, denunciati dal Consiglio Universitario Nazionale, purtroppo, non si esauriscono qui.

C’è molto altro su cui discutere ed è il caso di mettere per bene a fuoco la questione. Ecco tutti i problemi di ‘salute’ degli atenei.

Media Ocse per numero di laureati in calo

Per quanto concerne il numero dei laureati Italia si trova ampiamente al di sotto della media Ocse. siamo al trentaquattresimo posto su trentasei Paesi. Soltanto il 19% dei 30-34enni ha una laurea, in confronto ad una media europea del 30%. Il 33,6 % degli iscritti, infine, è fuori corso mentre il 17,3% non sosteien esami.

Diminuzione borse di studio

Il numero dei laureati nel nostro Paese calerà ancora tanto, ma non solo per colpa della negligenza degli studenti. Il problema è che negli ultimi 3 anni, il fondo nazionale per finanziare le borse di studio è stato ridotto di gran lunga. Senza tale incentivo, a volte , tutto diventa molto più difficile.


Eliminazione di 1000 corsi di laurea

Sono 1.195 i corsi di laurea eliminati in sei anni. Nell’ultimo anno sono spariti ben 84 corsi triennali e 28 corsi specialistici/magistrali. Se questa riduzione è stata inizialmente causata da azioni di razionalizzazione, al momento invece, dipende invece in larghissima parte dalla pesante riduzione dei professori.

Calo dottorati

In confronto alla media dell’Unione europea, in Italia abbiamo 6.000 dottorandi in meno che si iscrivono ai corsi di dottorato. L’attuazione della riforma del dottorato di ricerca contemplata nella riforma Gelmini è ancora al palo e il 50% dei laureati segue i corsi di dottorato senza borsa di studio.

Calo docenti

Ci sono 15,5 studenti per docente, con una media italiana di 18,7. Pur tenendo conto del calo di immatricolazioni, il rapporto docenti/studenti dovrebbe purtroppo ulteriormente divaricarsi ancora a causa di una emorragia di professori che non vengono più assunti, la quale non accenna a cessare.

Obsolescenza attrezzature

Un problema di cui si discute da anni. Il laboratori di ricerca sono vittime della decurtazione dei fondi e gli strumenti a disposizione sono ormai ‘vecchi’.






Tags:

Lascia una risposta