Vulcano solle isola Santorini di 14 centimetri

10 settembre 2012 09:410 commenti

Paura a Santorini per il risveglio del vulcano dell’isola. La camera magmatica vulcano si sta pericolosamente gonfiando fino a far lievitare la superficie dell’isola di 14 centimetri nell’arco di un anno. “Merito” anche dell’estensione del pallone di magma grande circa 15 volte lo stadio olimpico di Londra.

Secondo gli studiosi dell‘università di Oxford il fenomeno però, seppur apparentemente molto pericoloso, non sembra essere il preludio di una nuova eruzione: si tratterebbe invece di un evento transitorio anche se di durata alquanto estesa. La spedizione di studiosi ha effettuato i necessari rilievi sul campo scoprendo che la camera magmatica del vulcano si è riempita di circa 20 milioni di metri cubi di magma.


I dati rilevati sono anche necessari per poter studiare con maggiore attenzione il vulcano di Santorini che 3.600 anni fa seppellì l’isola sotto metri di pomice con una disastrosa eruzione. Ad attirare l’attenzione dei ricercatori negli ultimi anni, il fatto che il vulcano ha prodotto uno sciame di piccoli terremoti che hanno investito tutto l’arcipelago a partire dal gennaio 2011.

Alcuni di queste scosse sono state quasi impercettibili, tuttavia sono la prova concreta “del primo segno di attività del vulcano rilevata in 25 anni”. Ad accorgersi del cambiamento del vulcano sono stati anche gli abitanti dell’isola attraverso diversi segnali tra cui la quantità di gas sempre maggiore, rilevabile con l’odore, fino al cambiamento dei colore dell’acqua in alcune delle baie intorno alle isole.

Anche gli abitanti di altre isole dell’arcipelago si sono resi conto che il vulcano si sta comportando in modo anomalo rispetto al solito. In ogni caso tutti i dati vengono rilevati dagli esperti per poter coniugare le conoscenze attuali del vulcano e gli studi sulle antiche eruzioni.






Tags:

Lascia una risposta