Yara Gambirasio lettera all’Eco di Bergamo Fikri sa molto di più

28 settembre 2011 15:230 commenti

Mohamed (Fikri, ndr) sa di un uomo visto nel cantiere a novembre che minacciava. Sa che è stata caricata su un furgone bianco. Sa che una settimana dopo quell’uomo era ancora a Mapello. Sa che Yara non è rimasta sempre nel campo di Chignolo, ma ci è stata portata dopo, e che l’uomo su un’auto targata….. era presente di nuovo una settimana prima del ritrovamento, sempre a Mapello. Non dimenticate Yara”.  

Questa è una sintesi della lettera anonima, trasmessa al quotidiano “L’Eco di Bergamo” , lunedì 26 settembre, ora nelle mani degli inquirenti nella sua versione originale. 

Gli investigatori hanno, intanto, già rintracciato il proprietario dell’auto segnalata dall’anonimo, si tratta di un’Audi A4 di proprietà di un uomo, un imprenditore che vive nella provincia di Modena. 

Accertamenti sono in corso per verificare se l’uomo abbia mai avuto a che fare in qualche modo con la tragedia di Yara: si cercano persone, ma anche luoghi, che possano ricondurre a lui. 

Articolo correlato: Yara. Scarcerazione per il marocchino fermato

 

Ultimo aggiornamento 28 settembre 2011 ore 17.20

 

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta