Yara Gambirasio lettera anonima opera di un mitomane

18 agosto 2011 07:170 commenti

Gli investigatori sono riusciti a scovare l’autore della lettera anonima recapitata alla redazione dell’Eco di Bergamo la scorsa settimana, con la quale si autoaccusava del delitto di Yara Gambirasio. 

Si tratta di un disoccupato di 35 anni di Alessandria in cura psichiatrica da oltre 15 anni. 

I carabinieri sono riusciti a rintracciare l’uomo in una casa di vacanza insieme alla famiglia in provincia di Genova, il quale ha confessato di aver spedito la lettera anonima, proprio da questa zona. 


Sfumata, quindi,  anche questa pista per arrivare all’efferato assassino della piccola Yara, che ancora oggi gira tranquillamente libero e con la possibilità di compiere altre brutalità verso vulnerabili giovani vite. 

 Articolo correlato: Yara lettera anonima a l’Eco di Bergamo

Articolo correlato: Yara Gambirasio lettera anonima sotto osservazione

Ultimo aggiornamento 18 agosto 2011 ore 09,20






Tags:

Lascia una risposta