‘Yes we Cannabis’: il Manifesto saluta il trionfo di Obama con un titolo “sconvolgente” in prima pagina

8 novembre 2012 02:230 commenti

Si sa. I redattori de Il Manifesto non guardano in faccia nessuno, se non per fotografarlo e schiaffarlo in prima pagina con titoli “sconvolgenti”. Come quello di oggi, dedicato a Barack Obama. Un evidente riferimento allo slogan che ha accompagnato la prima campagna presidenziale dell’avvocato hawaiano (Yes We Can) riveduta e corretta per la sua conferma alla Casa Bianca, con un chiaro riferimento alla battaglia per la legalizzazione delle droghe leggere. Così, in prima pagina ci va Barack Obama in una foto che lo ritrae irriverente, smorfioso, accompagnata dal titolone “Yes We CannaBis”.

Facebook: Per creare la giusta attesa, o se preferite un termine americano il giusto Hype, la redazione del manifesto aveva annunciato tre ore prima il titolo, avvertendo il lettori del fatto che sarebbe stato “Sconvolgente”. A mezzanotte e quarantacinque, in esclusiva per i suoi fan, Il Manifesto ha pubblicato sulla propria pagina ufficiale di Facebook la prima pagina di domani. Sono bastati pochissimi minuti per far si che questa facesse il giro del Web.

Il quotidiano si conferma tra i miglior d’Italia in fatto di titoli e, se volete, coraggio. Tre parole sono sufficienti per indicare i fatti salienti degli ultimi giorni. In questo caso la crasi tra la rielezione di Barack Obama e le nuove manovre per la legalizzazione delle droghe leggere diventano un tutt’uno. Proprio come il risultato del forte legame tra Il Manifesto e i suoi lettori aficionados.

Tags:

Lascia una risposta