Home / Cucina / Italia e Francia: storia di una Carbonara finita male

Italia e Francia: storia di una Carbonara finita male

Italia e Francia sono come cane e gatto: si pigliano spesso, ma in fondo si vogliono bene. Un rapporto tra questi due Paesi – qualcuno direbbe che sono come culo e camicia – che ha rischiato di essere frantumato per colpa di una semplice carbonara. Non ci riferiamo alla società segreta rivoluzionaria italiana, bensì alla pasta alla carbonara, quella che non prevede la panna, che vuole il pecorino al posto del parmigiano e il guanciale al posto della pancetta e soprattutto che non prevede una super-cottura della pasta, che è meglio sia al dente. 

Una carbonara alla francese che alla fine non è piaciuta a nessuno: non agli italiani, che hanno perfino minacciato di invadere la Corsica per questo oltraggio al pudore, e alla fine nemmeno ai francesi che, capendo che fare una carbonara come se noi facessimo un boeuf bourguignon con agnello e vino bianco, forse qualche esame di coscienza se lo sono fatti. Soprattutto visto e considerato che il sito Demotivateur.fr ha deciso di ritirare la video-ricetta – da 1,3 milioni di visite – per lo scandalo creato.

E così per Slate.fr, per il quale questa carbonara ha rischiato “di spezzare l’amicizia franco-italiana” e che “troppo spesso ci si dimentica che le relazioni diplomatiche tra due Paesi si reggono su un… vermicello”. Ma davvero, come scrive il sito, “anni duri di sforzi per mantenere un rapporto sereno e amichevole possono essere annientati in qualche secondo”.

Per Le Parisien “il Carbonara Gate infiamma l’Italia”, mentre il Courrier International titola “Perdonate i francesi perché non sanno quello che fanno”. Anche France Radio Info alla fine capisce le nostre ragioni, ma forse in modo un po’ ironico: “Che forse gli italiani siano troppo puntigliosi sulla loro cucina? Certo, proprio come i francesi, e come dare loro torto? Occorre precisare che la ricetta presentata su Demotivateur.fr è molto distante dall’originale: un uovo crudo, la panna, pancetta bollita, il tutto su delle farfalle stracotte”.

Ahi ahi ahi, concludono loro. E ahi ahi ahi, concludiamo noi.

 

Loading...