Ricetta Gateau di patate

12 ottobre 2012 15:000 commenti

INGREDIENTI 

  • 1. Burro
  • 2. Mozzarella, 100 gr.
  • 3. Noce moscata, un pizzico
  • 4. Parmigiano reggiano, 80 gr.
  • 5. Patate, 1 chilo
  • 6. Pepe
  • 7. Prosciutto cotto
  • 8. Sale
  • 9. Scamorza
  • 10. Uova, 2
  • 11.  Burro e pangrattato per la pirofila
  • 12.

PREPARAZIONE

Prendete le patate e lessatele o in acqua salata per 40 minuti o utilizzando la pentola a pressione. Una volta che si saranno raffreddate dovrete togliere la buccia e tagliarle a tocchetti. Intanto accendete anche il forno a 180° e tornate alle patate. Prendetele e mettetele nell’apposito schiacciapatate: mettete l’intero composto all’interno di una ciotola e aggiungete il parmigiano, le uova (a discrezione), il sale, il pepe e un pizzico di noce moscata rimescolando con attenzione il tutto. Ora prendere il prosciutto cotto e tagliatelo a pezzettini; fate lo stesso con la mozzarella e con la scamorza affumicata. Aggiungete al composto di patate gli altri ingredienti spezzettati, poi mescolate il tutto.


Prendete la pirofila e imburratela cospargendola interamente di pangrattato: ora adagiate con cura il composto ottenuto e lavoratelo, livellandolo con una spatola. Infine cospargete il gateau con il parmigiano reggiano e aggiungete dei riccioli di burro per creare la crosticina durante la cottura. 

 

In alternativa potrete anche decidere di disporre le patate schiacciate e poi di aggiungere pezzetti di mozzarella e prosciutto a parte, magari creando due strati. Infornate a 180° per i primi 15 minuti, poi aumentate a 200° la temperatura altri 15 minuti. Una volta terminata la cottura è consigliabile attendere che il gateau si sia leggermente raffreddato in modo tale da poterlo tagliare e servire con maggiore facilità.

STORIA

Il gateau di patate, o altrimenti detti sformato di patate, è un piatto tipico della cucina napoletana: le origini del piatto in realtà sono legate a un matrimonio aristocratico.

Dopo il 1768, con le nozze della regina Maria Carolina, figlia di Maria Teresa D’Austria, e di Ferdinando I Borbone, a Napoli furono introdotti piatti di gusto e di origine francese, ma anche denominazioni di origini francesi. Ecco allora che il gateau si trasformò nell’italianizzato gattò. In realtà il gateau di patate è un piatto unico molto rustico e molto semplice, perfetto come piatto unico e aperto  a diverse varianti perfetto anche per poter utilizzare alcuni avanzi di cucina.






Tags:

Lascia una risposta