Ricetta pappa al pomodoro

2 novembre 2012 14:000 commenti

INGREDIENTI

  1.  Pomodori rossi maturi, circa 15
  2. Pane toscano raffermo, 400 gr.
  3. Latte scremato
  4. Burro,
  5. Cipolla,
  6. Aglio,
  7. Sale
  8. Pepe
  9. Basilico
  10. Parmigiano grattugiato
  11. Zucchero

 

PREPARAZIONE

Per preparare la pappa al pomodoro sarebbe bene preparare la sera precedente il pane da utilizzare: prendete il pane raffermo e ammollatelo nel latte.

Prendere i pomodori, lavateli e tagliateli a pezzi. Per iniziare prendete una padella e lasciatevi soffriggere il burro con l’aglio e la cipolla tagliata a pezzi grossi. Aggiungete il sale e i pomodori tagliati, una puntina di zucchero e lasciate cuocere per 10 minuti aggiungendo dell’acqua o del brodo vegetale.

A questo punto togliete l’aglio e versate tutto all’interno della ciotola con il pane fino a ricoprirlo. Aggiungete il sale e il pepe e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti ricordando di girare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno per evitare che si attacchi alla pentola. A quel punto il pane sarà ridotto in una sorta di pappa.


Spegnete il fuoco e finite di condire, aggiungendo le foglie di basilico spezzettato, il pepe, il parmigiano e l’olio. Servite la pappa con il pomodoro calda nei mesi freddi e tiepida nei mesi estivi.

È perfetta in tutte le occasioni come piatto informale. Potrete optare per diverse rivisitazioni rispetto alla ricetta tradizionale: in molti ad esempio amano arricchire la ricetta con della mozzarella tagliata o preferiscono passare la pappa direttamente al frullatore pre creare una vera e propria crema prima della cottura.

 

STORIA

La pappa al pomodoro è un piatto tipico della cucina toscana, della città di Siena in particolare. È un piatto povero legato alla tradizione contadina preparato con ingredienti che potevano essere facilmente trovati in casa e nato come necessità di recuperare il pane avanzato senza gettarlo via.

Anche se è sempre stato un piatto consolidato nella tradizione culinaria toscana è anche vero che nel corso degli ultimi anni è stato recuperato per essere proposto come esclusivo piatto regionale, valorizzato sempre più spesso con ingredienti doc.

 

 






Tags:

Lascia una risposta