Ricetta Pasta alla Norma

23 agosto 2012 10:000 commenti
INGREDIENTI
  1. Aglio (2 spicchi)
  2. Basilico (una decina di foglie
  3. 2 melanzane
  4. Olio d’oliva
  5. Pepe
  6. 500 g. Pomodori pelati
  7. 200 g. Ricotta salata
  8. Sale grosso
  9. pasta

 

 

PREPARAZIONE

Lavate le melanzane e spuntatele da entrambe i lati. Tagliatele a fette in senso verticale, poi mettetele in uno scolapasta cospargendole di sale grosso: copritele con un piatto e lasciatele riposare e spurgare per circa un’ora.

Ora cominciate a preparare il sugo di pomodoro: in una padella mettere l’aglio a dorare insieme all’olio, poi aggiungete tutti i pomodori pelati. Lasciate cuocere a fuoco basso fino a quando non saranno del tutto spappolati, poi passateli e ripassateli sul fuoco per far addensare il sugo. Una volta che avrete spento il fuoco dovrete aggiungere la metà delle foglie fresche di basilico.

È arrivato il momento di risciacquare le melanzane: lavatele sotto l’acqua corrente poi asciugatele con un canovaccio. Friggetele in una padella con olio d’oliva, ben caldo, ma non bollente, fino a quando non saranno dorate. Tolte dalla padella, lasciate scolare le melanzane su carta assorbente da cucina in modo tale da eliminare l’olio in eccesso.


Accendete il fuoco sotto la pentola con dell’acqua salata e cuocete la pasta.

Nel frattempo grattugiate la ricotta in pezzi piuttosto grossi e mettete da parte, poi prendete le melanzane fritte e tagliatele a listarelle, mettendo da parte qualche pezzetto che sarà necessario per la decorazione finale.

Mettere le melanzane tagliate in una padella insieme a qualche cucchiaio di sugo di pomodoro. Quando la pasta sarà al dente  scolatela e unitela all’intero condimento nella padella: lasciate saltare per circa un minuto per completare la cottura, poi impiattate la pasta. Ricopritela con il sugo di pomodoro, qualche fetta di melanzana intera. Aggiungete la ricotta salata grattugiata e le foglie di basilico.

 

STORIA

La pasta alla Norma è un piatto tipico della cucina siciliana, simbolo della città di Catania in particolare, e le origini del nome della ricetta coinvolgono proprio la celebre opera di Vincenzo Bellini, la Norma da cui prende il nome. Si dice che ad alcuni artisti che stavano rappresentando proprio il melodramma di Bellini, su servita della pasta con delle melanzane fritte. La pasta era talmente squisita da suscitare l’entusiasmo dei commensali che esclamarono “ma questa è Norma” paragonando la perfezione del piatto al melodramma di Bellini.

 

 






Tags:

Lascia una risposta