Home / Cucina / Ricette Carnevale: come fare le graffe

Ricette Carnevale: come fare le graffe

Che Carnevale sarebbe senza i suoi tipici e deliziosi dolci? Non solo chiacchere e castagnole, questo periodo dell’anno ci riserva anche le squisite graffe. Dei dolci a base di patate buonissimi che piaceranno a grandi e piccini. Scopriamo insieme come realizzare questa ricetta.

COME PREPARARE LE GRAFFE

 

Ingredienti per circa 50 frittelle:

300 g di farina 00

200 g di patate

70 g di burro

2 uova

2 cucchiai di zucchero

20 gr di lievito di birra

1 limone

latte q.b.

sale q.b.

zucchero a velo o zucchero semolato q.b.

 

Preparazione:

Per prima cosa mettete a bollire le patate intere e con la buccia in abbondante acqua salata. Scolatele, eliminate la buccia e schiacciatele con uno schiacciapatate. Sul piano di lavoro distribuite la farina, le patate schiacciate e ancora calde, lo zucchero, un pizzico di sale, la buccia grattugiata di un limone e le uova. Cominciate ad impastare bene. Quando avrete ottenuto un composto ben consistente aggiungete il lievito di birra, precedentemente sciolto in pochissimo latte tiepido. Continuate a lavorare l’impasto fino renderlo omogeneo e liscio. Se dovesse essere troppo bagnato unite un po’ di farina, al contrario se vi dovesse sembrare troppo asciutto aggiungete del latte. Formate con l’impasto una palla e lasciatelo riposare per un’oretta: dovrà raddoppiare di volume. A questo punto staccate dall’impasto una pallina, formate un rotolino di circa 1.5 cm di spessore e lungo circa 12 cm. Ricongiungete le estremità del rotolino per creare la graffa. Sistemate le graffe in una teglia ricoperta di carta da forno e lasciatele riposare per un’altra ora. In questa seconda fase della lievitazione le graffe raddoppieranno di volume. Trascorso questo tempo immergetele in abbondate olio di oliva bollente e fatele dorare girandole di tanto in tanto. Scolatele con una schiumarola, disponetele su della carta assorbente quindi trasferitele in un ampio recipiente e spolveratele con dello zucchero a velo o con dello zucchero semolato.