Tortelli al radicchio rosso e taleggio

5 novembre 2012 14:240 commenti

Correvano i primi anni del 1900 quando un gruppo di casari dell’omonima valle sentì l’esigenza di fare un distinguo tra i formaggi di propria produzione e quelli provenienti da altre aree d’Italia. Nacque così il nome taleggio, atto a denominare un formaggio DOP, a Denominazione d’Origine Protetta.

Il taleggio, pertanto, può essere prodotto e stagionato soltanto in alcune regioni del Bel Paese: Lombardia, Bergamo e provincia, Brescia, Cremona, Lecco, Lodi, Como, Pavia e Milano. I piemontesi possono produrlo e stagionarlo nel Novarese. In Veneto i produttori di taleggio sono ubicati in provincia di Treviso. Naturalmente, è necessario che anche il late di cui si usufruisce per la produzione debba provenire da vacche allevate nelle suddette zone.


Coloro che amano il taleggio sono soliti gustarlo con i tortelli al radicchio rosso.

INGREDIENTI

3 Uova

3 Cucchiai di olio extravergine d’oliva

Sale

300 grammi di Taleggio

400 grammi di Radicchio rosso

Cipolla

1 Scalogno

Pinoli

100 grammi di Burro

Pepe

PREPARAZIONE

Per prima cosa fate rosolare il radicchio con olio e cipolla in una padella e unite ad esso il taleggio quando il radicchio è appena rosolato.

Procediamo con il condimento: fate rosolare lo scalogno con il burro e aggiungete i pinoli. Fatto ciò salate e pepate.

Lessate i tortelli in acqua salata e condite con il burro e pinoli.






Tags:

Lascia una risposta