Home / Curiosità / Addio Giorgio D’Adamo: nome storico per la musica italiana degli anni 60-70

Addio Giorgio D’Adamo: nome storico per la musica italiana degli anni 60-70

Dopo una lunga malattia, Giorgio D’Adamo non ce l’ha fatto e si è spento nella sua casa di Genova, circondato dall’affetto dei suoi cari. A darne notizia sono stati i figli Fabrizio e Camilla, che su Facebook hanno scritto: “Stanotte nostro padre ha avuto l’ultima carezza della sera. Lo piangiamo e abbracciamo con tutti voi. Fabrizio e Camilla D’Adamo”. I funerali del fondatore dei New Trolls si celebreranno stamattina a Genova alle ore 11.30 nella chiesa di Santa Teresa Bambin Gesù.

Si è spento così a 67 anni una leggenda della musica italiana. Fondò i New Trolls, ne fece il bassista ed ebbe il privilegio di inaugurare un concerto dei Rolling Stones, prima di approdare a Sanremo nel 1967 con la canzone “Io che ho te”.

Con D’Adamo, nei New Trolls, c’erano anche Gianni Belleno, Mauro Chiarugi, Vitttorio De Scalzi e Nico Di Paolo. Cinque anni dopo la performance dell’Ariston, D’Adamo lasciò il gruppo e venne sostituito da Frank Laugelli nel 1972, giusto 1 anno dopo il loro più grande successo, vale a dire l’album “Concerto Grosso per i New Trolls“, coordinato da Luis Bacalov (alle musiche) e da Sergio Bardotti (ai testi).

Dai locali della città a Sanremo, dalle sonorità beat e psichedeliche al viraggio al progressive: dopo l’addio di D’Adamo, i New Trolls rinacquero come La Leggenda New Trolls. Con l’addio di D’Adamo, che ha combattuto per anni contro una lunga malattia che lo ha spento gradualmente dopo tante battaglie, se ne va un nome storico per la musica italiana. Se siete a Genova e volete salutarlo per l’ultima volta, sapete dove andare.