Aforismi italiani

1 dicembre 2012 03:550 commenti

 

S’è fatta l’Italia, ma non si fanno gli italiani.

Massimo d’Azeglio, I miei ricordi, 1867 (postumo)

 

Gli italiani − vivono d’arte, vivono d’amore e muoiono disperati.

Roberto Bazlen, Note senza testo, 1945/65 (postumo, 1970)

 

In ogni giovane italiano all’estero c’è un Valentino che sonnecchia.

Anselmo Bucci, Il pittore volante, 1930

 

L’italiano non pensa un pensiero, al massimo digerisce quello di un prete.

Aldo Busi, E io, che ho le rose fiorite anche d’inverno?, 2004

 

Gli Italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre.

Winston Churchill

 

Solo a cento leghe d’Italia, un italiano può simpatizzare con un altro italiano.

Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

 

Una qualità degli italiani è quella di volare in soccorso dei vincitori.

Ennio Flaiano, La solitudine del satiro, 1973

 

L’italiano ha un solo vero nemico: l’arbitro di calcio, perché emette un giudizio.

Ennio Flaiano

 

Questo popolo di santi, di poeti, di navigatori, di nipoti, di cognati…

Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

 

Spesso la donna italiana è cuoca in salotto, puttana in cucina e signora a letto.

Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

 

Tranne forse gli animali delle favole di La Fontaine, nessuno è mai stato bravo come gl’italiani nell’arte d’inventare nobili pretesti per eludere i propri doveri e fare i propri comodi.

Carlo Fruttero e Franco Lucentini, La prevalenza del cretino, 1985

 

Gli italiani, generosissimi in tutto, non sono generosi quando si tratta di pensare.

Carlo Emilio Gadda, Meditazione milanese, 1974

 

Nessuno, meglio dell’italiano, sa conciliare l’individualismo col conformismo.

Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

 

L’italiano non s’organizza: s’arrangia.

Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

 

L’italiano comincia a battersi per una causa solo quand’è certo che non sarà perduta.

Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

 

L’italiano, le leggi, le subisce, non le rispetta.

Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Tags:

Lascia una risposta