Cina, disabile vive rinchiuso in una gabbia

8 marzo 2012 08:000 commenti

In Cina molto spesso i diritti civili vengono calpestati e ciò avviene soprattutto nelle zone periferiche, quelle più povere, del grande stato. Ogni giorno vengono scoperte delle storie davvero assurde e allo stesso tempo toccanti e una di queste è quella che vede protagonista un giovane ragazzo di 23 anni. Wei Yun abita in un piccolo paese prevalentemente agricolo della Cina. Il ragazzo non cammina e non parla probabilmente per dei gravi problemi mentali.

Da quando aveva 2 anni vive all’interno di una gabbia ben chiusa con dei lucchetti perché i genitori non hanno il tempo per occuparsene e forse non sanno neanche come fare. Il padre lavora lontano da casa e non è molto presente in famiglia, anzi ritorna molto raramente per far visita a Wei. La sua matrigna, invece, lavora nei campi e passa tutta la giornata fuori casa. Non sapendo a chi lasciare il ragazzo la soluzione migliore è sembrata quella di rinchiuderlo letteralmente in una gabbia per evitare che si possa fare male.

Tags:

Lascia una risposta