Cittadina americana adotta e poi abbandona per strada due bambini russi

14 marzo 2012 08:000 commenti

Una donna americana adotta due bambini russi di nome Sasha e Masha e dopo pochi mesi li “spedisce” nel loro paese d’origine perché non si sentiva in grado più di essere la loro madre. La donna non ha neanche avuto la decenza di rivolgersi a degli assistenti sociali o a coloro che si occuparono dell’adozione, ma ha preferito lasciarli fuori ad un orfanotrofio a San Pietroburgo con  un misero bigliettino in cui scriveva di non volerli più.


La Russia è, giustamente, indignata e scioccata da questo episodio e non ha esitato a gridare allo scandalo affermando di voler sospendere tutte le future adozioni nei confronti delle famiglie americane e congelare quelle in corso. Questo  è quanto dichiarato dal delegato presidenziale per i diritti dell’infanzia, Pavel Astakhov. In realtà, il motivo di tanta durezza del governo russo è comprensibile. Questo di Sasha e Masha non è stato il primo caso di abbandono da parte di famiglie americane. Circa due anni fa un altro bambino di 8 anni fu abbandonato e messo su un aereo per la Russia, senza neanche essere accompagnato.






Tags:

Lascia una risposta