Come saremo fra 100.000 anni? [FOTO]

10 giugno 2013 10:510 commenti

cen1

Un esperto di genomica computazionale presso la Washington University, Alan Kwan, ha provato a immaginare come saranno gli esseri umani tra centomila anni. Uno studio, il suo, realizzato in compagnia di Nickolay Lamm.

Le proiezioni di Kwan, dunque, riguardano i nostri discendenti e sono basate su calcoli di natura computazionale.

Probabilmente, secondo la ricerca, tra 100.000 anni i nostri ‘eredi’ avranno la testa più grande e gli occhi enormi. Kwan sostiene che le teste si espanderanno perché i cervelli saranno più voluminosi.

Non è la prima volta che le nostre caratteristiche cambiano per aderire meglio ai cambiamenti di natura ambientale. La biologia dell’uomo va di passo con nuovi bisogni, al punto che l’ingegneria genetica può permettere alla società di stare al passo coi tempi.


Kwan sostiene inoltre che tra centomila anni gli uomini potrebbero battere gli occhi lateralmente. Un cambiamento dovuto al fatto che con ogni probabilità ci si dovrà proteggere dai raggi cosmici.

La ricerca di Kwan, inoltre, sostiene che tra centomila anni gli esseri umani saranno ormai i padroni dello spazio.

Sorgerà dunque la necessità di sopportare ambienti super luminosi. Ecco il motivo della crescita voluminosa dell’apparato oculare.

Cambierà anche il colore della pelle. Al fine di alleviare gli effetti dannosi delle radiazioni UV, le quali saranno molto più forti al di fuori dello strato di ozono che protegge la Terra, la carnagione dell’uomo sarà molto più scura. Sarebbe bello poter dire “Staremo a vedere”.






Tags:

Lascia una risposta