Cosa non si farebbe per vendere casa!

24 maggio 2013 19:370 commenti

casaPur di vendere il proprio appartamento, alcuni proprietari in questo periodo di profonda crisi. sarebbero davvero disposto a ogni cosa. Ogni compromesso. Leggere per credere.

Durante gli ultimi tempi, alquanto critici, gli annunci di vendita di casa con ‘regalo’ sono in nettissimo aumento.

Ad esempio, c’è chi propone ai clienti in cerca di sistemazione un’abitazione con un arredo già completo al suo interno. C’è chi invece offre un fine settimana di prova al fine di controllare se sia tutto in regola, soprattutto nel caso in cui si tratti di una casa situata in montagna.

C’è chi poi assicura la quota dell’Imu già pagata o ancora un’auto elettrica già in dotazione.

Al giorno d’oggi, pertanto, i venditori di case hanno attivato delle vere e proprie promozioni in maniera tale da stimolare e agevolare gli utenti all’acquisto di nuovi immobili.

L’esperto Vincenzo de Tommaso, che lavora come analista nel settore immobiliare per una famosa testata, ha rivelato che “Nel giro di un anno l’offerta di case con regalo è più che raddoppiata. Quella della promozione è una formula nuova per il mercato immobiliare che consente di distinguersi dagli altri operatori. Venire incontro alle esigenze del proprio pubblico di riferimento, correggere il tiro quando il listino prezzi non è aggiornato ai valori attuali di mercato, si evita così di svalutare l’immobile”.

Gli esperti hanno inoltre individuato qualcosa come cento annunci in promozione.

Si tratta senza dubbio del segnale incontrovertibile di una crisi che ha paralizzato le compravendite, ma anche del segno di vitalità di un mercato che al fine di contrastare le difficoltà dà adito alle energie creative.

Dalla Sicilia al Trentino le iniziative “stile 3×2” si sono raddoppiate a vista d’occhio.

Si tratta dunque nello specifico di appartamenti in edifici di nuova costruzione rimasti sfitti o invenduti a causa della crisi.

Appartamenti che sono situati in piccoli comuni o in aree cittadine di recente edificazione e con un valore che non supera i 200mila euro (nel 60% dei casi) trattabili.

La lista dei “regali” è lunga e gli esempi sono molti: se il garage compreso nel prezzo di listino è l’idea più frequente e più generosa dei promotori, non mancano le proposte più fantasiose. Tra queste, ad esempio la già citata auto elettrica per coloro che amano gli stili di vita eco-friendly, il parquet per gli amanti dell’eleganza, il televisore 3d per gli appassionati di hi-tech.

Tags:

Lascia una risposta