Denunciato perché troppo rumoroso nella masturbazione

2 giugno 2012 12:320 commenti

La Svezia è, nell’immaginario comune, una nazione molto precisa e composta, dove tutti hanno rispetto verso il prossimo e dove regna la massima riservatezza. Eppure la notizia che viene da questa terra sembrerebbe smentire questa descrizione. A Malmo i condomini di un palazzo hanno iniziato una battaglia legale contro un inquilino del loro stesso condominio. L’accusa sarebbe quella di essere troppo rumoroso durante la masturbazione. Secondo le testimonianze di alcuni condomini, infatti, il chiassoso inquilino farebbe una serie di gemiti e di versi simili a quelli degli animali durante il suo momento di autoerotismo. Da ciò è scattata la denuncia.

I funzionari locali hanno fatto dei rilievi per verificare l’effettiva consistenza dei rumori, ma in seguito ai vari sopralluoghi avvenuti all’interno degli appartamenti degli inquilini limitrofi, essi  hanno concluso che i rumori sono nella norma e che non può essere preso alcun provvedimento. Uno dei funzionari ha affermato che situazioni del genere non dovrebbero rientrare nell’ambito delle loro competenze in quanto non è possibile dire ad un individuo come comportarsi in casa sua.

Tags:

Lascia una risposta