Diciannovenne identifica e denuncia il suo aggressore grazie a facebook

9 agosto 2012 08:000 commenti

Qualche mese fa, precisamente a maggio, un ragazzo di Civita Castellana, un paese in provincia di Viterbo, era stato derubato del suo telefono cellulare nei pressi della sua scuola. Il giovane era stato fermatoi e minacciato con un coltellino fino a che il malvivente non ha strappato dalle sue mani la refurtiva ed è scappato via. In tutti questi mesi, lo studente non si è mai rassegnato e ha continuato a cercare l’autore della rapina ai suoi danni. Ciò che lo ha spinto in questa ricerca non è stato tanto il voler recuperare il suo telefono cellulare, quanto quello di fargliela pagare al rapinatore.

Così ha cominciato un’estenuante caccia al furfante su facebook, spulciando tutti i profili di Viterbo e provincia, guardando ogni foto, grazie al semplice ricordo di alcune caratteristiche del suo corpo come un tatuaggio. Alla fine il 19 enne ce l’ha fatta, ha trovato il responsabile della rapina e lo ha denunciato alla polizia. L’uomo è stato condannato agli arresti domiciliari per rapina a mano armata.

Tags:

Lascia una risposta