Dimentica 13 anni della propria vita a causa di un aneurisma cerebrale ed è convinta di essere un adolescente

28 settembre 2012 12:030 commenti

Tredici anni persi in un secondo. Questo è quello che è successo ad una trentaduenne britannica, Sarah Thomson, entrata in coma per una aneurisma cerebrale e svegliatasi 10 giorni dopo non ricordando più gli ultimi 13 anni della propria vita. La donna, infatti, non soltanto era convinta di essere negli anni novanta ma aveva perfino dimenticato di avere due figli ed un marito. Quando i figli sono andati a trovarla, confessa la donna, pensavo che avessero sbagliato persona. Invece per quanto riguarda il marito, dato che stava sempre intorno a lei, pensava che fosse parte del personale dell’ospedale.


Il vero e proprio choc però si è realizzato nel momento in cui sono andati a trovarla i genitori e i fratelli, ovviamente visibilmente invecchiati. È stato in quel momento che la donna ha capito che c’era qualcosa di strano. Spiegato tutto e mostrandole il suo aspetto attuale la donna è riuscita a capire cosa fosse successo.
Con il tempo Sarah è riuscita a riprendere in mano la propria vita. Si è abituata ed ha compreso i nuovi cambiamenti guardando foto, video ma soprattutto grazie al duro lavoro che l’ha aiutata durante questo percorso. La donna purtroppo però si sente ancora come una teenager. Fortunatamente ogni giorno che passa riesce a riconquistare un nuovo tassello della sua vita e della sua memoria.






Tags:

Lascia una risposta