Gatto nero in campo porta sfortuna alla squadra di casa

30 agosto 2012 10:110 commenti

La notizia è curiosa, ma vera: la presenza di un gatto nero durante una partita di calcio ha scatenato un putiferio influenzando, forse, il risultato finale. È accaduto in Canada, durante una partita di calcio della Toronto FC e Santos Laguna, valido per la CONCACAF Champions League.

Il risultato era fermo sull’1-1, ma all’83′ dell’incontro tutto è cambiato. È in quel momento che un gatto nero è entrato in campo passando proprio davanti alla porta di Freddy Hall, il portiere della squadra di casa e scatenando subito il terrore dei tifosi superstiziosi. E forse con cognizione di causa.


Da quel momento il poi il risultato è cambiato: in pochi minuti la squadra ospite dei Santos Laguna ha segnato altre due volte vincendo il match con il risultato di 3-1. In molti hanno attribuito la funesta sconfitta alla presenza del gatto nero sul campo di calcio, ma l’allenatore del Toronto razionalizza e rifiuta di accusare il felino.

“Non era una partita da 3-1” ha dichiarato asserendo che la squadra nel secondo tempo è riuscita a tenere testa agli avversari. Il risultato in realtà non stupisce più di tanto anche perché il Toronto FC, ultimo in classifica nella Eastern Conference della MLS, affrontava i vincitori del campionato messicano.

In realtà la diceria sul gatto nero che porta sfortuna ha radici molto antiche: in passato si credeva che incarnasse il male e la sua era una presenza costante sulle navi dei pirati quindi vederne uno per strada significava nei paraggi si aggirava una nave pirata. Una superstizione che però viene giustificata anche da un altro particolare quasi ovvio: il gatto nero spaventava i cavalli dato che era poco visibile nell’oscurità della sera.






Tags:

Lascia una risposta