Il mistero della svastica nella foresta [FOTO]

8 luglio 2013 12:140 commenti

svatica

Un’enorme svastica, piantata nella foresta del Brandeburgo. Un mistero, che la Germania ha cancellato abbattendo gli alberi che la formavano al fine di salvare la faccia.

Facciamo un passo indietro. La rimozione della svastica nella foresta è iniziata nel 4 dicembre del 2000. Da quel giorno un vero e proprio esercito di giardinieri si sono impegnati in questo. Guardando il panorama dall’alto, la svastica veniva formata dal colore delle foglie di alcuni alberi piantati di proposito nella foresta della parte orientale della Germania.

La decisione di rimuoverla è stata presa dall’autorità di Brandeburgo. Un’ottima scelta per mettere fine ad un problema che ledeva l’immagine del Paese.

La svastica era di enormi dimensioni: quasi 20 metri quadrati. Era stata piantata nella verde foresta del Brandeburgo, vasta regione che attornia Berlino, nel lontano 1930 per celebrare il compleanno di Adolf Hitler. Visibile solamente dal cielo in autunno, quando gli alberi diventano giallognoli e quindi si differenziano dal resto del paesaggio, la svastica è stata, fino alla riunificazione del 1989, tutt’altro che un tributo vergognoso e dimenticato per la Germania Est. Dal 1990 invece, rappresenta motivo di imbarazzo e discussione per lo stato tedesco.

Tags:

Lascia una risposta