Il ragazzo che si spara in video chat, davanti agli occhi degli altri utenti

6 giugno 2012 08:000 commenti

Negli ultimi anni si sente spesso parlare di morte online e di suicidio di massa su internet. Si tratta di nuove mode che rappresentano il rovescio (negativo) della medaglia del progresso. Le chat sono delle comunità cibernetiche in cui gli adolescenti si conoscono e fanno amicizia, ma spesso accadono anche cose molto strane, in alcuni casi delle vere e proprie tragedie, come quella che ha visto coinvolto un ragazzo di 19 anni del  Nebraska. Il giovane protagonista della vicenda si chiama Trevor George e durante una video conferenza con altri utenti collegati alla stessa chat, si è sparato accidentalmente con un fucile alla testa.


Non si capisce cosa abbia spinto il ragazzo a compiere questo gesto, sembra non volontario. Fatto sta che nessuno dei partecipanti alla chat di gruppo, nonostante stessero assistendo in diretta all’agonia del povero Trevor, ha potuto far nulla per salvarlo. Nessuno, infatti, ha potuto chiamare i soccorsi in quanto in chat accedeva con un nickname, Tzif, e nessuno conosceva il suo vero nome. Il ragazzo è purtroppo, morto e la polizia ha parlato di suicidio e non di incidente.






Tags:

Lascia una risposta