Il vicino russa troppo e lei lo sveglia a suon di pugni sulla parete, ma l’uomo pensa ad una richiesta d’aiuto e chiama i carabinieri

24 ottobre 2012 14:580 commenti

In una frazione di Castelnovo Monti, paese in provincia di Reggio Emilia, un uomo mentre stava dormendo durante la notte ha sentito provenire dalla casa del proprio vicino il rumore di pugni che battevano sulla parete. Il signore, pensando che fossero in difficoltà, invece di andare di persona ad accertarsi delle condizioni dei vicini, ha immediatamente chiamato i carabinieri per poter chiedere aiuto. Gli agenti della compagnia di Castelnovo Monti, appena ricevuta la chiamata, si sono subito precipitati presso il condominio ove abita il signore scoprendo che in realtà si è trattato semplicemente di un malinteso.
La donna, infatti, ha si bussato sulla parete della casa dell’uomo, ma l’ha fatto soltanto nella speranza che si svegliasse e smettesse di russare in maniera assordante, perché ormai erano giorni che non riusciva a dormire per il forte rumore che si diffondeva in maniera amplificata nella sua stanza da letto durante la notte.

Tags:

Lascia una risposta