Impiantato orecchio nell’avambraccio.

1 ottobre 2012 13:580 commenti

Nel 2010 a Sherry Walters, una donna americana di Baltimora, avevano diagnosticato un carcinoma molto grave alla base del cranio che fu operato d’urgenza presso il John Hopkins Hospital. Il chirurgo plastico che l’operò, il dottor Byrne, le propose una particolare operazione che le avrebbe permesso di non perdere l’orecchio. Tale operazione consisteva nell’andare a ricostruire un nuovo orecchio a livello dell’arto superiore sinistro andando ad impiantarle un padiglione auricolare nell’avambraccio.
Ciò è stato realizzato per poter far ricrescere la pelle intorno all’orecchio e poi, dopo un lasso di tempo, riposizionarlo nella sua classica collocazione con una seconda operazione. Tutto questo processo, tra l’operazione di asportazione del carcinoma con riposizionamento dell’orecchio e ricrescita della pelle, è durato più di anno. La paziente in seguito alla buona riuscita dell’operazione ha commentato: «Mi sono sentita come se fossi un esperimento. Quando me l’hanno detto mi sembrava un po’ strano ma avevo voglia di provare».






Tags:

Lascia una risposta