In Uruguay si vota per legalizzare la marijuana

2 agosto 2013 10:520 commenti

marijuanaL’Uruguay potrebbe configurarsi come il primo Stato al mondo a produrre e commercializzare legalmente la marijuana. Anche per i consumatori abituali (a patto che siano adulti) senza bisogno di presentare ricetta medica. La Camera dei deputati ha votato la legge a favore della legalizzazione con 50 voti favorevoli e 43 contrari, al termine di un dibattito in aula di quasi tredici ore e e in virtù dei voti del Frente Amplio (coalizione governativa di sinistra), che vanta la maggioranza anche in Senato.

Adesso spetterà proprio al Senato ratificare il provvedimento. La legalizzazione della cannabis ha un obiettivo: bloccare l’aumento della criminalità organizzata che gestisce la droga e che si tinge di crimini violenti al fine mantenere il predominio sul territorio. Per molti la mossa del governo è assolutamente rischiosa, ma in politica hanno comunque intenzione di provarci e giocare questa carta.

Sino ad oggi ogni tentativo di bloccare la criminalità organizzata non ha fornito buoni risultati e adesso si prova con un azzardo. L’idea non piace agli uruguayani. Stando ai sondaggi i due terzi della popolazione sono contrari a questa decisione. Mentre i sostenitori della legalizzazione fanno festa e alla notizia della votazione sono scesi in strada esultando: “Questa legge consacra una realtà che esiste già: il mercato della vendita di marijuana esiste da molto tempo, ma illegalmente, e si compra dai trafficanti. In futuro, chi vuole potrà avere piante in casa senza rischiare la prigione”. Queste le parole di uno studente di antropologia.

Tags:

Lascia una risposta