Incatena il figlio ad un palo, ricercato dalle autorità

31 marzo 2012 08:000 commenti

Alcuni genitori credono che l’uso della violenza  possa essere l’unico modo per educare i propri figli. Della stessa linea di pensiero è il cambogiano  Sok Thoeun , originario di Battamgang . L’uomo avrebbe sorpreso il figlio di 13 anni  in un internet cafè intento a giocare ai videogiochi. Il bambino doveva essere a scuola e invece l’aveva marinata, facendo una delle tante ragazzate che molti suoi coetanei fanno.


Una volta scoperto, però, il padre ha pensato bene di dare una lezione al proprio figlio indisciplinato che fosse, allo stesso tempo d’esempio per tutti. Così, ha incatenato il ragazzo ad un palo con una catena proprio  fuori casa loro. Incatenato come se fosse un animale e lì lo ha lasciato per molte ore . I vicini di casa del padre disamorato avrebbero allertato le autorità, le quali sono intervenute sul luogo senza però procedere all’arresto, Sok Thoeun, infatti, è scappato ed è tuttora ricercato per abuso su minori.






Tags:

Lascia una risposta