Kobe Bryant ora è mister 30.000 punti

6 dicembre 2012 13:560 commenti

Un altro traguardo importantissimo per uno dei più grandi campioni della pallacanestro. Il basket Nba sarebbe più povero senza uno come Kobe Bryant.

Il talento di Los Angeles, di origini italiane (il padre ha giocato a Milano e Kobe a vissuto per qualche tempo nel nostro paese, al punto che l’anno scorso sembrava dover fare ritorno per alcune partite con la canotta Armani), entra nella hall of fame dei giocatori che hanno segnato 30.000 punti in carriera.

 Gelataio e ateo. Il passato segreto di Obama

Lo ha fatto trascinando i suoi Los Angeles Lakers alla vittoria contro New Orleans. Una vittoria scaccia-crisi per i gialli di Los Angeles.

Ora entra nel club dei 30.000 punti, in compagnia di Kareem Abdul Jabbar, Karl Malone, Michael Jordan e Wilt Chamberlain, mostri sacri del pallone a spicchi.

Nella giornata in cui Bryant arriva a raggiungere il prestigioso traguardo sfondando quota 30.000 vincono anche Los Angeles Clippers, San Antonio, Indiana, Utah, Golden State e New York Knicks.

I suoi Lakers, grazie a lui, hanno dimenticato le grane e la mancanza di risultati dell’ultimo periodo e a New Orleans hanno vinto festeggiando degnamente il loro giocatore più rappresentativo.

Quella di Kobe Bryant, è una carriera da golden boy, coronata da anelli vinti con i suoi Los Angeli e titoli olimpionici conquistati con gli Usa. Chissà se un giorno il sogno di molti italiani, vederlo giocare nel Nostro Paese anche solo per una stagione, si avvererà.

 

Tags:

Lascia una risposta