L’obeso viene cacciato di casa perché il pavimento cede

17 marzo 2012 08:000 commenti

Joey Di Bendetto è un giovane ragazzo di 25 anni con un handicap che gli sta rendendo la vita davvero difficile: Joey, infatti, pesa ben 270 chili e a causa della sua obesità sta avendo delle complicazioni respiratorie e quasi non riesce più a muoversi.  Il ragazzo vive in un appartamento in affitto in un condominio con sua madre ed è sempre stato puntuale nei pagamenti. Da qualche giorno, però, Joey è stato letteralmente cacciato di casa, o meglio, il padrone di casa gli ha comunicato che deve al più presto trasferirsi a causa della sua obesità.


Se è vero, infatti, che Joey non si muove quasi più, quelle poche volte che lo fa crea dei danni non indifferenti. Nel salone e nel bagno, il pavimento ha ceduto e due tavole di compensato ora stanno al posto del parquet. Di certo i danni arrecato all’appartamento affittato non sono da trascurare ma è pur vero che non si può sfrattare un uomo con seri problemi di salute da un momento all’altro.






Tags:

Lascia una risposta