L’uomo che perde 112 chili pur di non essere un eterno verginello

30 giugno 2012 12:240 commenti

C’è chi pur di non restare vergine per tutta la vita farebbe qualsiasi cosa e molte commedie americane sulla scia di American Pie ce lo mostrano. Dello stesso pensiero è un uomo di 32 anni che pur di perdere la sua verginità è stato disposto a perdere ben 112 chili. Stephen Hodson si è rifiutato di essere bollato come vergine e ha cominciato una drastica dieta che lo ha portato a perdere, in pochi mesi, 18 per la precisione, ben più di 110 chili. Prima del drastico cambiamento alimentare, l’uomo assumeva circa 6000 calorie al giorno e questo cattivo comportamento alimentare lo ha portato ad essere un obeso. Come si sa, non è facile trovare l’amore in queste condizioni, soprattutto quando si rischia di rimanere incastrati nella porta di un camper come è accaduto al povero Stephen.

Nonostante la dieta che gli ha fatto raggiungere un peso normale per la sua costituzione sono rimasti dei pezzi pelle flaccida che pendono dal suo corpo così che il suo imbarazzo a mostrarsi nudo invece di essere scomparso è, probabilmente, ancora più forte di quando era obeso. Ad agosto ha previsto di sottoporsi ad un’operazione chirurgica che eliminerà la pelle in eccesso dal suo corpo e così le sue speranze per il futuro possono essere alimentate.

Tags:

Lascia una risposta