L’uomo che seppellisce viva la figlia perché malformata

16 luglio 2012 13:170 commenti

Purtroppo in alcuni paesi del mondo vigono ancora credenze primitive e pregiudizi assurdi che spesso colpiscono i più deboli e i bambini. In Pakistan, nella zona di Khanewal  in provincia di Punjab, un uomo ha sepolto viva una neonata di soli due giorni perché presentava delle malformazioni al volto. L’uomo, di nome Chaand Khan è stato fermato dalla polizia, a cui ha confessato il suo infanticidio. L’uomo aveva visto la figlia all’ospedale ed aveva già notato la sua imperfezione, così ha allertato la famiglia dicendo che la bambina fosse morta e ha organizzato i funerali. Durante il rito funebre la piccola ha cominciato a piangere e il religioso ha chiesto che venisse visitata.


Chaand Khan non si è fermato davanti all’evidenza ed ha, addirittura, chiesto al medico di avvelenare la bambina.  Così il padre snaturato si è recato personalmente al cimitero d ha seppellito la bambina all’insaputa di tutti. Confessato il suo crimine la giustificazione è stata che sarebbe stato disonorato con una bambina così brutta e avrebbe dovuto pretendere dalla moglie una spiegazione alla sua malformazione. L’uomo rischia la pena di morte.






Tags:

Lascia una risposta