L’uomo che uccide 15 persone per aumentare l’audience del suo programma poliziesco

1 luglio 2012 12:590 commenti

Il Brasile balza ogni giorno sulle pagine di cronaca nera per i frequenti casi di narcotraffico e omicidi per il controllo dello spaccio di droga e armi. La storia che è venuta fuori negli ultimi giorni, però, ha davvero dell’assurdo e mescola criminalità organizzata, politica e televisione. Raphael Souza, figlio del l’ex deputato e giornalista Wallace Souza, è stato condannato a nove anni con l’ L’accusa di omicidio per futili motivi. L’uomo è stato ritenuto responsabile dell’omicidio di ben 15 persone per incrementare l’audience di un programma televisivo poliziesco condotto dal padre.


Le immagini dell’uccisione di ladri, spacciatori e piccoli criminali erano utilizzati nel programma generando grande curiosità nel pubblico che aveva la possibilità di assistere ad un vero omicidio. Il risultato era un incremento degli ascolti e un aumento della notorietà di Wallace Souza. Raphael è stato incriminato e condannato a scontare la sua pena di nove anni dal tribunale di  Manaus nello Stato dell’Amazzonia.






Tags:

Lascia una risposta