L’uomo che vive senza soldi e senza casa

4 maggio 2012 08:000 commenti

Ormai in tempo di crisi, una crisi che ha radici ben più lontane rispetto a quella degli ultimi anni, le scelte di vita radicali sono sempre più ricorrenti. Così come quella di Daniel Suelo che nel 2000 ha deciso di lasciare la vita “civile”, la sua casa e tutti i suoi averi per intraprendere una fase della sua esistenza dominata dalla sopravvivenza. All’età di 51 anni Daniel ha lasciato i suoi ultimi 30 dollari in una cabina telefonica e si è messo in viaggio per raggiungere Moah nello Utah.

Una scelta così drastica ha reso Daniel Suelo il protagonista di un libro scritto dal suo amico, nonché scrittore Mark Sundeen. La biografia è stata intitolata “L’uomo che ha chiuso con i soldi”.  L’uomo vive da dodici anni in una grotta nel deserto dove gli è anche capitato di ospitare degli escursionisti con cui ha condiviso il cibo. Per nutrirsi non pratica il baratto, ma va alla ricerca degli scarti lasciati dagli altri e sia abbevera a una sorgente. Suelo sta bene e non tornerebbe indietro per nessuna ragione.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta