La giornalista che viaggia per ore assieme ad un cadavere

26 giugno 2012 08:000 commenti

Una giornalista svedese di Radio Sweden di nome Lena Pettersson ha raccontato di un’esperienza vissuta in prima persona davvero molto particolare. La donna era diretta in Tanzania ed era partita con un volo di linea della “Kenya Airways”. Durante il volo, un uomo seduto accanto a lei comincia a stare male, viene colto da convulsioni e il personale di bordo comincia a cercare tra i passeggeri qualche medico. Viene praticato il massaggio cardiaco all’uomo, ma dopo un po’ era chiaro che nulla avrebbe impedito la morte del passeggero.


L’aereo intanto era in volo ed ha continuato il viaggio fino alla destinazione prefissata, così Lena ha dovuto continuare il suo viaggio accanto ad un cadavere, coperto si, ma pur sempre un cadavere. La donna ha denunciato la “Kenia Airways” perché nonostante avesse chieste che le venisse assegnato un altro posto, nessuno ha provveduto a farlo, e anzi, le sarebbe stato detto che non ve ne erano altri liberi. La compagnia avrebbe rimborsato, in seguito metà del costo del biglietto.






Tags:

Lascia una risposta