La parodia dei soldati al video-tributo di Call Me Maybe fatto dalle cheerleaders dei Miami Dolphins

21 febbraio 2013 12:180 commenti

Tecnicamente si tratta del tributo di un tributo. In termini pratici, parliamo di un video che diventa parodia di una canzone molto famosa, che è stata soggetta nella sua parte visuale a numerose e divertenti interpretazioni.

Andiamo con ordine, anche perché c’è da divertirsi. Il successo planetario ottenuto dalla hit “Call me Maybe”, della cantante irlandese Carly Rae Jepson, è diventato un pretesto per far divertire alcuni soldati in missione presso l’Afghanistan, che hanno girato una clip esclusiva configurandola come la parodia del video tributo fatto dalle cheerleaders dei Miami Dolphins al brano della Rae Jepson. Video, quest’ultimo, che ha fatto letteralmente ‘scoppiare’ il counter di Youtube.

Ma, più o meno nello stesso periodo, ecco arrivare una versione più virile del brano, da prendere come una risposta scherzosa alle ragazze pon pon dei Dolphins. Gli autori di questo altro successo che ha fatto in breve tempo il giro del web (e del mondo) sono alcuni militari in missione in Afghanistan, che hanno deciso di alleviare le pressioni del conflitto bellico e delle gravi difficoltà in cui versa il Paese, con un momento di sana allegria.

Eccoli, dunque, immersi nella loro parodia di “Call me Maybe“, per un playback che diventa occasione per mostrare i loro fisici prestanti.

Appare opportuno menzionare anche il video originale di “Call Me Maybe”, che sicuramente è stato la principale fonte di ispirazione per entrambi i tributi, anche se il secondo tra i due (quello dei militari) si ispira chiaramente al primo (quello delle Cheerleaders).

Il video di Carly Rae Jepson racconta la storia di una ragazza che cerca di farsi notare a tutti i costi da un giardiniere e fa di tutto per farlo facendosi aiutare dalla sua band. Il video ha un finale assolutamente divertente. Ma la versione dei militari, probabilmente, batte le altre due!

Tags:

Lascia una risposta