Home / Curiosità / La prima serata di 50 sfumature di grigio crea 50 sfumature di polemiche

La prima serata di 50 sfumature di grigio crea 50 sfumature di polemiche

Ieri sera su canale 5 alle ore 21.10 è andato in onda il film 50 sfumature di grigio, il film scandalo tratto dai romanzi di E.L. James, che contiene diverse scene piccanti e un intreccio dal carattere erotico. Il Moige, ovvero il movimento italiano genitori, ha espresso tutti i suoi dubbi e perplessità sulla decisione di Mediaset di mandare in chiaro e in prime time il film, chiedendo addirittura alle aziende pubblicitarie di non far comparire i loro spot durante le pause pubblicitarie del film. 

Mentre cresce l’attesa per il secondo film, 50 sfumature di nero, la cui uscita è prevista per il prossimo 10 febbraio 2017, la messa in onda su Canale 5 di 50 sfumature di grigio ha fatto e continua a far discutere animatamente. In attesa dei dati Auditel, che, ne siamo abbastanza sicuri, premierà la scelta di Mediaset in fatto di audience, anche sui social network si è scatenata la polemica sull’argomento. Su Twitter, inoltre, l’hashtag #50sfumaturedigrigio è stato il più popolare durante tutta la trasmissione del film, arrivando in cima alla lista dei trend topic.

L’associazione Moige ha pertanto pubblicato un duro esposto contro Mediaset affermando come questo tipo di televisione non sia “capace di esprimere rispetto verso le famiglie che credono nel valore sociale e culturale della tv che utilizza concessioni pubbliche”. Sembrano critiche da anni Cinquanta, ma sono ancora queste le polemiche che imperversano nell’Italia di oggi, e il fatto di avere a portata un grosso potere – quello del telecomando in grado di cambiare canale – non cambia le carte in tavola.

Il film al cinema ha avuto uno straordinario successo, più per il carattere piccante della storia – e del bestseller della James – che per la qualità complessiva del film, che ovviamente, a ragion di critica, non risulta un buon film sotto molti aspetti, ma piuttosto un’operazione pubblicitaria. E anche le polemiche di ieri – e quelle che proseguono oggi e soprattutto continueranno dopo la diffusione dei dati relativi all’audience – non fanno altro che premiare il film, contribuendo a incrementare la scia di scandalo – anche se per alcuni è un termine esagerato – che ruota attorno al film e che rappresenta la principale chiave del suo successo.  

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *