Home / Curiosità / La professoressa che brucia i capelli dell’alunna per punizione

La professoressa che brucia i capelli dell’alunna per punizione

Una ragazzina di 13 anni e la sua amica erano andate dal parrucchiere e si erano fatte innestare nei capelli delle extension colorate. Nulla di troppo eccentrico, anzi, secondo una delle due ragazzine, Courtney Blades – Wilkinson, non erano neanche tanto visibili. Ciononostante una volta giunte a scuola, quella nuova pettinatura aveva fatto adirare una delle professoresse dell’istituto frequentato dalle due adolescenti. L’insegnante ha prelevato con la forza le ragazze e ha tentato di rimuovere quelle ciocche colorate in maniera alquanto inappropriata e soprattutto esagerata. La prima cosa che ha fatto è stata quella di portarle in laboratorio e tentare la rimozione delle extension con una pistola ad aria calda.

Il risultato è stato procurare solo dolore alle povere ragazze, ma non una ciocca è stata rimossa. Successivamente l’insegnante ha letteralmente ordinato alle due ragazzi di strapparsi a vicenda le ciocche colorate. Soluzioni di questo genere hanno ovviamente traumatizzato le due ragazze che non credevano si potesse avere una reazione così esagerata. I genitori di Courtney ovviamente hanno chiesto al preside che si prendessero dei provvedimenti disciplinari contro l’aggressiva insegnante.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *