La ragazza chiusa in manicomio perché vomita 15 volte al giorno

21 aprile 2012 10:310 commenti

Esistono malattie così rare e incredibili che, a volte, neanche dei medici bravi nel proprio lavoro sono in grado di scoprire. Anzi, spesso si rischia, addirittura di fare degli errori nella diagnosi e finire per dare delle cure che non sempre sono adeguate al tipo di disturbo manifestato. Ciò è accaduto ad una ragazzi di 15 anni , proveniente da Birmingham, nel West Midland. La ragazza di nome Lyam Baker è affetta da una strana patologia, che solo in seguito si è scoperta essere denominata “sindrome del vomito ciclico”. Lyam, infatti, è presa da continue crisi che la portano a vomitare. Di crisi ne ha anche 15 al giorno ed è arrivata, addirittura ad assomigliare ad uno scheletro dato il suo eccessivo dimagrimento. I medici dell’ospedale in cui era in cura hanno ricondotto il suo disturbo alimentare ad un disturbo mentale per cui ne è stato ordinato l’immediato ricovero in una clinica psichiatrica.

Per sei mesi la povera Lyam è stata rinchiusa, ma ora finalmente, i genitori sono riusciti a convincere il medico che l’aveva ricoverata nell’ospedale psichiatrico che i suoi violenti attacchi non possono essere curati in un centro di recupero e per fortuna tra qualche giorno la giovane potrà uscire.

Tags:

Lascia una risposta