La Regina visita il Royal Baby

24 luglio 2013 16:400 commenti

regina Elisabetta

Molte visite oggi per il Royal Baby. La regina Elisabetta si è recata a Kensington Palace, nella residenza di William e Kate, per vedere per la prima volta il suo bisnipote. Probabile che la sovrana abbia dato alcuni suggerimenti sul nome, avvolto ancora dal dubbio. Anche il principe Harry, dopo la regina, ha visitato la coppia per conoscere il nipotino nato due giorni fa.


Al termine delle visite, William, Kate e il bebè si sono trasferiti nella casa dei Middleton a Bucklebury, nel Berkshire. Erano a bordo di una Range Rover: William alla guida e Kate sul sedile posteriore con il piccolo principe di Cambridge. Come previsto, Kate ha deciso di passare nella casa dei genitori il primo periodo subito dopo il parto, affidandosi alle cure della mamma Carole.
A tenere banco, in questi giorni, è il nome che verrà dato al piccolo. George sembra essere quello tra i favoriti per il figlio di William e Kate, che sono ancora molto indecisi su quale dargli. E’ probabile, come impone la tradizione, che la regina dia il suo assenso al nome del bisnipote. Nel 1982 Carlo e la principessa Diana ci misero una settimana per annunciare al mondo come si sarebbe chiamato l’erede al trono. Oltre a George, fra i nomi più quotati per il neonato ci sono James e Alexander. Più improbabile la scelta di Richard, Louis, Arthur, Philip o Henry.
La nascita del Royal Baby ha fatto felici non solo il padre e la madre, ma anche la Corona. Stando alle stime, dovrebbe apportare alla famiglia reale un fatturato di 260 milioni di sterline in merchandising. Ma a guadagnarci sono anche altre imprese. Qualche ditta ha offerto alle mamme, non di sangue blu, l’occasione di regalare al proprio bambino un trattamento principesco. Come il sito Royalbaby.com che ha messo a disposizione delle neomamme ‘non reali’ culle, giocattoli e altro per il battesimo.

Chi ci guadagna di più, però, è la Union Jack, la bandiera inglese: stampata su scarpine primi passi di Starshild Shoes, su tutine da neonato, su passeggini e carrozzine griffate. Imperdibile poi è la carrozzina di Inglesina dedicata al Royal Baby con la bandiera britannica sulla “carrozzeria”.






Tags:

Lascia una risposta