Le pecore che si ribellano al sequestro di marijuana

26 agosto 2013 10:130 commenti

pecmPer un gruppo di pecore allevate in un orto della frazione aquilana di Coppito, in provincia dell’Aquila, dover rinunciare alla marijuana che erano solite brucare ogni giorno, è stato un trauma. Il giorno in cui i poliziotti sono intervenuti per sequestrare la droga, le pecore si dono finanche ribellate.
Come? Hanno cercato sino all’ultimo di mangiare le foglie delle piante sradicate, inseguendo i poliziotti che le stavano portando via. Il proprietario di terreno e animali è stato denunciato; degli ovini non si conosce il destino.

Durante la perquisizione sono state trovate sette piante di marijuana, quattro alte circa 2 metri mentre le altre tre di piccole dimensioni. L’uomo ha ammesso di essere il proprietario delle piante che a quel punto sono state estirpate e sequestrate. Ma le pecore non ci stanno. Così, ora sul web circolano foto degli ovini in ‘rivolta’, diffuse dagli stessi agenti sorpresi per primi dal ‘nervosismo’ mostrato dagli animali al momento dell’operazione.

Tags:

Lascia una risposta