L’Italia del tennis conquista Wimbledon

30 giugno 2013 09:480 commenti

wimbledon

C’è ancora gloria per gli azzurri del tennis a Wimbledon, malgrado l’immediata eliminazione di Sara Errani. Il ciclo di vittorie dei nostri ragazzi può continuare e si può sperare su ben quattro ‘cavalli di battaglia’. Quattro ragazzi italiani che in questo momento stanno scrivendo una pagina di storia a Wimbledon in una delle edizioni più ‘particolari’ della storia ultracentenaria del torneo. Dopo la prima settimana, sono state numerosissime le eliminazioni ‘di lusso’. Basti pensare che sono già fuori dai giochi due nomi del calibro di Rafa Nadal a Roger Federer. C’è già chi sostiene che si tratti della fine di un’era. Poi, clamorosamente, è uscita anche Maria Sharapova. Il secondo turno si è caratterizzato per i ritiri di massa.


Sono finiti sotto accusa anche gli organizzatori dell’erba dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club, anche se c’è chi sottolinea l’incapacità dei tennisti di oggi ad adattarsi a una superficie ormai confinata a un solo mese dell’intera stagione.

In questo scenario surreale, quattro tennisti italiani (Andreas Seppi, Roberta Vinci, Flavia Pennetta, Karina Knapp) sono approdati agli ottavi di finale.

Curiosamente, si tratta di due altoatesini, Seppi e Knapp, cresciuti entrambi alla scuola di Caldaro (anche se, scherza l’azzurro, la Knapp ormai è naturalizzata romana). Ci sono con loro due pugliesi, la tarantina Vinci e la brindisina Pennetta. Non era mai successo di averne quattro negli ottavi, in una competizione e su una superficie, l’erba, poco adatta ai giocatori di ‘casa nostra’. Tutti hanno avuto anche un po’ di fortuna, tutti hanno fatto in modo di meritarsela. Ed eccoli nella seconda settimana, quella che conta.






Tags:

Lascia una risposta