L’uomo più vecchio del mondo è morto a 116 anni in Giappone

13 giugno 2013 10:090 commenti

giappo

Jiroemon Kimura, l’uomo più longevo della storia dell’umanità, nonché quello più anziano del mondo, è morto. Ha fatto in tempo a ricevere il riconoscimento dal Guinnes dei primati durante lo scorso dicembre. Si è spento in questi giorn vicino a Kyoto alla veneranda età di 116 anni.

Jiroemon Kimura aveva 14 nipoti, 25 pronipoti e 13 pro-pronipoti. Kimura era nato il 19 aprile del 1897, nello stesso giorno dell’aviatrice Amelia Earhart. Nel corso della sua vita lavorativa Kimura ha gestito il locale ufficio postale di Kyotango e da pensionato ha poi dato aiuto ad uno dei figli a coltivare la terra fino all’età di 90 anni. Ha dunque lavorato sino a quell’età come agricoltore.


Kimura aveva ricevuto nel giorno del suo centosedicesimo compleanno un video di auguri da parte del Primo ministro giapponese Shinzo Abe.

Era diventato l’uomo più vecchio del mondo durante lo scorso dicembre, successivamente alla morte del suo predecessore, superandone poi l’età e diventando l’uomo più vecchio della Storia.

Qualche tempo fa, Kimura aveva dichiarato a un giornalista di Bloomberg, Kanoko Matsumaya, che il segreto della sua ‘anzianità’ così longeva era di “mangiare sempre leggero”. Se è stato vivo così tanto lo deve anche alla nipote Aiko, che gli ha fatto da badante negli ultimi anni, avendo un grosso ruolo.

Ora la persona più longeva al mondo è una donna, anche lei giapponese: è Misao Okawa di Osaka, che ha 115 anni.






Tags:

Lascia una risposta