Non obbedisce alla maestra e viene arrestata

20 aprile 2012 08:000 commenti

La situazione nelle scuole americane è sempre più complessa e spesso si prendono provvedimenti sempre più esagerati pur di far capire “chi comanda”. Una ragazzina di soli 13 anni ha rifiutato di ascoltare la maestra ed è stata arrestata. La vicenda si è svolta a Albuquerque, nel Nuovo Messico. Pochi giorni prima un episodio simile è accaduto, invece, in Georgia, dove una bambina di soli 6 anni che presa da un attacco di’ira aveva cominciato a lanciare oggetti in classe, era stata allontanata dalla classe dalla polizia. La questione che riguarda la tredicenne è ancora più “semplice” rispetto a quella accaduta precedentemente.


La ragazza era stata sorpresa a chiacchierare con la sua compagna di banco e quando la professoressa le ha ordinato di cambiare posta e la bimba ha rifiutato, la docente ha chiamato la polizia e fatto arrestare la ragazza. Situazioni del genere, in cui ragazzi vengono arrestati per cause assurde sono sempre più frequenti negli Stati Uniti. Shannon Kennedy, avvocato di diritti civili ha intentato una causa contro la scuola per il ricorso alle forze dell’ordine per disciplinare i bambini più irrequieti.






Tags:

Lascia una risposta